NOTIZIE

Certificazione per coloro che necessitano di quarantena

Ritorna utile ai fini certificativi una attenta rilettura della circolare INPS del 24 giugno 2020 nella quale venivano definite le modalità comportamentali per le certificazioni INPS per i soggetti necessitanti di tampone e/o affetti da Coronavirus.

In particolare, il comma 1 dell’articolo 26 dispone l’equiparazione della quarantena alla malattia ai fini del
trattamento economico previsto dalla normativa di riferimento.
Pertanto, ai lavoratori aventi diritto alla tutela previdenziale della malattia a carico dell’Istituto, viene riconosciuta l’indennità economica previdenziale (con correlata contribuzione figurativa), sulla base del settore aziendale e della qualifica del lavoratore; a ciò si aggiunge l’eventuale integrazione retributiva, dovuta dal datore di lavoro, secondo gli specifici contratti di riferimento (con la conseguente copertura contributiva).

Inoltre, ai fini del riconoscimento della tutela di cui al comma 1, il lavoratore deve produrre il certificato di malattia attestante il periodo di quarantena nel quale il medico curante dovrà indicare gli estremi del provvedimento emesso dall’operatore di sanità pubblica (comma 3 dell’articolo 26).

Invece, in presenza di malattia da Coronavirus CONCLAMATA, il comma 6 dell’articolo 26 stabilisce che il lavoratore deve farsi rilasciare il certificato di malattia dal proprio medico curante senza necessità di alcun provvedimento da parte dell’operatore di sanità pubblica.

Ecco la circolare INPS nella sua interezza:

Tags
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close